Come si eredita un trauma



Dott.ssa Chiara Gagliano

Psicologa Clinica

Psicoterapeuta (in formazione)

Esperta in Decodifica Biologica Riparatrice (DBR)®

ed Ipnosi Regressiva Riparatrice (IRR)®









Ancora in te devi cercare il significato profondo del tuo malessere.

A niente serve fuggire quando la soluzione è dentro: anche se fa male, guardala, comprendila.

Solo lei è la via per la tua guarigione.






"Può un figlio ereditare la mente inconscia ed il trauma del genitore?"


La memoria non cancella, ma semmai ripropone, a volte con una forza dirompente, immagini che si preferirebbe dimenticare.

Ed è proprio in questi ricordi che è andato ad inscriversi il trauma.


Molti bambini, sperimentano sogni come se stessero ri-vivendo un evento traumatico non loro.

Sembra, infatti, abbiano ereditato la mente inconscia dei loro genitori.


Questo processo, meglio conosciuto come"Trasmissione transgenerazionale del trauma" è stato descritto nella letteratura accademica per più di mezzo secolo.


Con esso si fa riferimento ad un processo in cui un

trauma che ha colpito la prima generazione viene

"trasmesso" alla seconda e terza generazione.


La nuova ricerca sottolinea come i meccanismi genetici da soli NON possono spiegare come vengono modificati alcuni tratti cellulari e come vengono ereditati nell'espressione genica. (Il gene è un modello e deve essere attivato secondo meccanismi regolatori in contatto con l'ambiente).


Il trauma genitoriale può essere biologicamente trasmesso al bambino PRIMA ancora della NASCITA, nel grembo materno durante i nove mesi di gestazione, evidenziando come le influenze UTERINE siano predisponenti ad un fattore di rischio biologico per la prole.


Tutte le CELLULE del nostro corpo portano un tipo di

MEMORIA che diventa un ricordo fisico dell'evento

passato.


Il corpo segna quindi il "punteggio" di varie generazioni di esperienze traumatiche.

Allo stesso modo, come i genitori sono in grado di trasmettere le caratteristiche

genetiche ai loro figli, sono in grado di trasmettere anche quelle connesse a esperienze di vita traumatiche. Anche gli effetti di un ambiente negativo si possono riflettere sulle generazioni future.


Tali condizioni avrebbero lasciato un'impronta sul materiale genetico negli OVULI o nello SPERMA ed essere trasmessi lungo nuovi tratti anche in una sola generazione.


Noi siamo il prodotto dell'incontro di due fiumi generazionali.

Quando ci sposiamo o decidiamo di avere un figlio con un'altra persona, non ci si coinvolge soltanto con una persona verso cui proviamo attrazione e/o amore, in verità ci stiamo "sposando" con un intero CLAN!


È importante avere ben presente questa verità.

Non siamo mai singoli individui che liberamente si contattano e si relazionano al di là e a dispetto della propria famiglia di origine; dietro c'è sempre la storia di ciascuno che condiziona il soggetto e soprattutto la discendenza.


Oltre all'aspetto attrattivo, sensuale e sessuale, c'è un aspetto più profondo che attira le esperienze simili di differenti famiglie, materializzandosi in una relazione affettiva di uno dei loro componenti.


I rami di nostra madre e di nostro padre hanno elementi comuni che hanno permesso il loro incontro.


Questo semplicemente perché potessero "risolvere" e trovare soluzioni adeguate ad alcune problematiche passate.

Sembra che questi individui, una volta adulti, abbiano in qualche modo "assorbito" il trauma represso e insufficientemente elaborato dei loro genitori.

Quello che in una prima analisi potrebbe sembrare un handicap o un peso da portare, in verità rappresenta un'occasione profonda per far evolvere entrambi i clan, grazie ad una

NUOVA DISCENDENZA.


Una nuova linea che in qualche modo, attraverso i discendenti, possa "espiare", "pulire", l'albero genealogico da esperienze dolorose o traumatiche passate.


Sembra dunque possibile che, oltre ad ereditare dai nostri nonni e bisnonni gioielli ed averi, potremmo ricevere in eredità anche dei marcatori epigenetici, che andrebbero a formare una sorta di memoria biologica delle esperienze e di ciò che questi hanno appreso nel corso della vita.

Pensiamo alle storie sulle prigionie di guerra, l’olocausto, le carestie che ci sono state raccontate dai nostri antenati e riflettiamo su quanto sia affascinante pensare che una traccia delle paure, delle sofferenze e dei traumi vissuti possano essere impressi nel nostro epigenoma ed attivarsi tramite specifici input che la persona incontra successivamente, durante la propria vita.



La presa di coscienza è il primo passo, anche se non sempre è sufficiente.

E' indispensabile disattivare questo programma di sopravvivenza, allo scopo di sostenere la persona nella gestione della situazione che lo ha scatenato per superarla.



La Decodifica Biologica Riparatrice è un metodo terapeutico rapido ed efficace che ha come obiettivo la guarigione e il recupero dell'equilibrio attraverso la disattivazione dei conflitti emotivi inconsci che hanno dato il via a sintomi e malesseri.


Essa presuppone un cambio di visione: la malattia è un segnale, non più un problema.

Il nostro inconscio si esprime attraverso la nostra biologia per avvisarci che dentro di noi esistono conflitti emotivi ancora attivi.


La malattia non colpisce in un organo a caso ma in base ad un conflitto psico-emotivo che il soggetto sta vivendo e si sviluppa in funzione della percezione soggettiva dell' evento vissuto come conflittuale.

La possibilità di dare un senso biologico ai sintomi ci permette di conoscere con precisione il tipo di conflitto nascosto che turba la vita e la salute della persona. Si potranno così identificare l'origine autentica e la reale natura dei programmi inconsci ereditati che stanno condizionando e limitando la vita attuale o che hanno influenzato un determinato modo di agire e percepire il mondo.




La Decodifica Biologica Riparatrice ci permette di entrare in contatto con le radici da cui proveniamo.








Per qualsiasi dubbio o chiarimento contattami e sarò lieta di darti una mano


Ti lascio alcuni link che possono esserti utili:



-Per prenotare la tua seduta di Decodifica Biologica Riparatrice® clicca qui,


-Per conoscere tutti i miei servizi clicca qui


-Se sei interessato alla formazione in Decodifica Biologica Riparatrice® con diploma ufficiale legalmente riconosciuto in tutta Europa clicca qui


Adesso anche in modalità e- Learning!!!




-Per qualsiasi domanda o informazione contattami!






Alla prossima!






5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti