top of page
  • Immagine del redattorechigagliano

L'altro, il mio specchio

Aggiornamento: 5 apr



Dott.ssa Chiara Gagliano

Psicologa Clinica 

Psicoterapeuta (in formazione)

Esperta in Decodifica Biologica Riparatrice (DBR)®

ed Ipnosi Regressiva Riparatrice (IRR)®






“Tutto ciò che ti disturba degli altri esseri è solo una proiezione di ciò che non hai risolto di te stesso.”


Buddha















Hai mai vissuto una situazione in cui una persona ha fatto qualcosa che ti ha infastidito, frustrato o deliziato?

 

Sicuramente questo accade spesso, ed è semplicemente perché le persone che vediamo davanti a noi in ogni situazione della nostra vita ci riflettono ciò che abbiamo dentro.

Sì, è giusto!!

 

La legge dello specchio ci assicura che assolutamente tutte le persone ci riflettono uno o più aspetti che portiamo dentro di noi.


Che sia un insulto, un rimprovero o un complimento che arriva da chiunque nei nostri confronti, ci sta mostrando quello che portiamo dentro.

 

Com'è possibile?

 

Partiamo dalla cosa più basilare, e cioè che in primo luogo non potremo mai vedere i nostri volti con i nostri occhi. Sarà sempre grazie ad una riflessione. Allo stesso modo, ci è così difficile vedere la nostra interiorità che l'universo (io lo chiamo così, ma tu puoi chiamarlo Dio o come preferisci) ha creato questo principio fondamentale dal quale assolutamente nessuno sfugge.


Per avanzare nella nostra crescita personale dobbiamo portare alla coscienza tutto il fardello emotivo che ci appesantisce ogni giorno.


La maggior parte di essi sono questioni irrisolte che non possiamo o non sappiamo vedere.

 

Il modo per vedere il nostro essere interiore ed evolvere è guardarlo attraverso tutte quelle persone con cui abbiamo contatto.


In altre parole, le circostanze della tua vita sono un riflesso del tuo interiore.







Se cambi il tuo interiore (il tuo modo di pensare, le tue convinzioni e i tuoi paradigmi), la tua realtà cambia. La causa di tutto ciò che sperimenti e accada nella tua vita è sempre dentro di te. Pertanto, che ti piaccia o no, non sei vittima di niente e di nessuno, ma crei la tua realtà.


Ogni situazione che viviamo non è una coincidenza ma piuttosto una causalità.


Niente è per caso. Tutto accade per una ragione.


Ad esempio, se la persona x fa qualcosa che ci disturba, è qualcosa che effettivamente ci disturba riguardo a noi stessi e non possiamo vederlo. Non deve nemmeno essere una persona conosciuta, perché come ho detto prima, tutte le persone ci servono da specchio.

 

“Il mio capo mi sgrida, i miei figli non mi ascoltano, il mio fidanzato non ha la minima considerazione per me” sono situazioni che nessuno vorrebbe vivere, ma se ci sono nella tua vita, la cosa migliore che potresti fare per te stesso è chiederti: cosa c'è di sbagliato in me? Perchè rifletto questa situazione?

 

Dalla risposta comincerà il cambiamento interiore a portare alla coscienza ciò che hai veramente bisogno di lasciare andare.

 

Ma non tutto è negativo, poiché se ricevi qualsiasi tipo di complimento o “complimento”, è anche un riflesso di ciò che stai vivendo internamente.

 

L'importante è che senti che risuona con te, e questo si ottiene riflettendo su ciò che accade.

 

Ricorda che questa legge ci permette di lasciare andare il pesante zaino che portiamo ogni giorno.

 

Se provi risentimento verso qualcuno e dici a te stesso che "non puoi perdonarlo", non raggiungerai mai la pace interiore.


Il perdono è la chiave dell’evoluzione, e di seguito ti fornisco un riepilogo dei passaggi da seguire per ottenerlo:

 

1. Fai un elenco di quelle persone che “non puoi perdonare”

 

2. Esprimi i tuoi sentimenti verso quelle persone.

 

3. Cerca le ragioni di quegli atti, cosa ha fatto la persona e immagina le cause che l'hanno portata a compiere un'azione così imperdonabile.

 

4. Scrivi per cosa puoi ringraziarlo.

 

5. Usa il potere delle parole per dichiarare il perdono.

 

6. Scrivi per cosa vorresti scusarti.

 

7. Scrivi ciò che hai imparato.

 

8. Dichiara "Ti perdono".

 

 

 "L'altro vi fa vedere come voi siete, che cosa non vi riesce, che cosa voi non tollerate, dov'è che cadete, dov'è che voi vi sentite offesi.

L'altro è uno specchio assolutamente spietato di quello che siete voi.

E voi lo siete per l'altro.

Se raccogliete questo tipo di sfida, allora si apre un'altra prospettiva."


Erica Francesca Poli 

 




Ecco alcuni link utili:

-Per prenotare la tua seduta di Decodifica Biologica Riparatrice®  clicca qui,

-Per conoscere tutti i miei servizi clicca qui

-Se sei interessato alla formazione in Decodifica Biologica Riparatrice® con diploma ufficiale legalmente riconosciuto in tutta Europa clicca qui

NOVITÀ!!! 

Adesso anche su piattaforma e- Learning!!!

 

-Per qualsiasi domanda o informazione contattami!

-Non dimenticare la Newsletter!!! Iscrivimi subito!


A presto!

 

 

 

 

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page